GENZANO, INFORMARE PER EDUCARE

In rete per coltivare la cultura della accoglienza, del servizio e della solidarietà

La Famiglia Salesiana che è in Genzano, da ormai 5 anni si è fatta promotrice di un tavolo in cui le associazioni che a vario titolo hanno a cuore la cultura della solidarietà ed i poveri si incontrano ed intrecciano le loro energie a favore di giovani e famiglie.

Il tavolo è una esperienza d’incontro nata cinque anni fa circa (2012)

È promosso dalla famiglia salesiana che è in Genzano in collaborazione con la diocesi di Albano ed il suo Ufficio di pastorale familiare.

Ha come scopo quello di favorire l’incontro tra quanti hanno a cuore i bisogni delle famiglie del territorio della vicaria di Ariccia. Punta a costruire una rete di famiglie solidali ed interessate a sostenere la cultura della solidarietà l’azione educativa dei giovani e delle famiglie.

In questi mesi in cui spesso la paura dei migranti ci fa prigionieri, i Salesiani si sono fatti promotori di un progetto che porti ad incontrare i giovani delle scuole per conoscere nello specifico cosa è uno SPRAR ed uscire fuori dai recinti della disinformazione .  Un passaggio importante sarà quello già previsto dell’incontro con amministrazione comunale, diocesi e istituti scolastici  .

A modo di informazione e condivisione, ecco alcuni stralci del verbale della riunione che si è tenuta il 20 novembre.

Erano presenti rappresentanti di:  Oratorio e Salesiani, Salesiani Cooperatori, Indomita Alice, Associazione casa Alessia, Sant’Egidio, Associazione Arcipelago  

1. Rendiconto incontro con Comune spostato al 23.11.17

Relaziona Mirtella e ci informa che ci sarà un incontro Giovedì 23.11.17 ore 17,00 con assessore comune di Genzano per presentare un intervento educativo per scuole, famiglie, associazioni, parrocchie. Si tratta del documento che abbiamo già condiviso e che stasera amplieremo con la parte operativa.

2. Proposta conoscitiva dello Sprar da rivolgere alle scuole.

Dopo ampia riflessione si condivide la proposta del Signor Mario Lela ovvero, contattare ufficio scuola nella persona di Conti Gioia così da raggiungere direttamente i docenti di religione di scuola secondaria di primo e secondo grado, in modo da poter avere la loro disponibilità a visionare un video da noi proposto e raccogliere domande alle quali iniziare a rispondere nelle classi tramite i materiali cartacei offerti alle scuole e poi realizzare un evento presso Cinema Teatro don Bosco in cui approfondire con testimoni e  interventi qualificati la tematica in oggetto .

Insieme a questa modalità si definisce di inviare alle dirigenze scolastiche (anche recandosi di persona) la proposta progettuale già stilata dal tavolo corredata del materiale informativo sullo Sprar e di due video da visionare a scuola con la stessa proposta fatta ai docenti di religione ovvero visionare i video, dialogare, raccogliere domande e poi dare la disponibilità ad approfondire in un incontro presso Cinema teatro don Bosco .

Arcipelago, indomita alice e casa alessia danno la disponibilità a cercare 2 video adatti alle scuole e condividerli sul gruppo. Il signor Mario dà la disponibilità a contattare Gioa conti in diocesi. Margherita Pantano dà la disponibilità a contattare i dirigenti scolastici.

Mirtella sollecita il contatto con oratorio, parrocchie e realtà associative. Si propone a ciascuna delle associazioni presenti al tavolo di fare un primo intervento interno nelle associazioni, leggendo il materiale che Mirtella ci invierà e i due video.

3. Sulle varie Casa alessia invita tutti al pranzo sociale del 3 dicembre in oratorio, precisa che in quella occasione ci sarà modo di vedere insieme i video selezionati.

Indomita alice invita tutti i bambini in oratorio l’8 dicembre per una attività associativa che permetterà ai bambini di fare lavoretti natalizi, all’interno della propria associazione presenterà la proposta del tavolo di collegare al prossimo intervento ludico in oratorio per i bambini un incontro formativo per genitori e nonni sul tema : “avere cura di sé per poter educare i giovani “ con possibile conduttori coniugi Maltese ai quali si potrebbe chiedere azione formativa per nonni e genitori .

L’incontro si chiude alle 19,30  e viene fissato il prossimo incontro per lunedì 11.dicembre ore 18,30.

A cura Margherita Pantano - Segretaria

 
Esci Home