Prove di ascolto

laboratori della Consulta di PG e Famiglia

Il 14 e 15 gennaio 2016 a Roma, nella casa salesiana "Sacro Cuore" ha avuto luogo un incontro per riflettere su come la famiglia e la pastorale giovanile possano condividere la missione rivolta ai giovani. E in particolare come un aspetto può "contaminare" l'altro.

A rendere concreta tale riflessione, ci sono state le testimonianze di alcune coppie che vivono l'esperienza di essere famiglia nel carisma salesiano. "L'oratorio allora era una vera famiglia. [...] Don Bosco governò e diresse l'Oratorio come un padre regola la propria famiglia" (cfr. MB III, 353).
È stata una reale visione di come la famiglia agisce e si fa testimone della sua essenza. In entrambi i giorni molte famiglie, laici e salesiani hanno avuto modo di esprimersi e confrontarsi in stile laboratoriale.

Questa attività è avvenuta grazie al confronto tra le diverse case dell'ispettoria Italia Centrale, una ricchezza che aiuta a fare esercizio di ascolto, mettendoci in apertura verso l'altro. Presenza rilevante è quella di un referente che stimola la riflessione e conduce il dialogo. Ragionare insieme fa bene a comprendere realtà diverse dalla nostra, che stimolano la riflessione sui disagi e sui punti di forza presenti nella nostra realtà.
In questo momento si raggiunge una forte intimità, dove ognuno ha la possibilità di manifestare i propri dubbi, le proprie sofferenze o mancanze, ma anche la gioia e la bellezza che una famiglia vive nel proprio ambiente e territorio, non sentendosi sola in questo cammino. 

Marta e Nicola Ingegnere
 
Esci Home