ROMA ESPORTIAMO LA PERIFERIA

50° anniversario della PGS del Borgo Ragazzi Don Bosco

   (da ANS - 1 luglio 2015)  Per celebrare il 50° anniversario della fondazione della Polisportiva Giovanile Salesiana Borgo Don Bosco ieri, martedì 30 giugno, si è svolto nella sede del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) il convegno “Esportiamo la periferia”: un evento commemorativo, ma soprattutto un’opportunità di riflessione per parlare di sport e disagio delle periferie.

Un’occasione per ripercorrere le motivazioni che mettono lo sport sociale al centro dell’educazione dei giovani e rimarcare il patrimonio educativo che fa del Borgo un luogo che privilegia la centralità del giovane.

“Lo sport è in sé educazione”, come ha ricordato il Presidente della Polisportiva, Antonello Assogna: “anche chi ha affrontato campi nazionali e internazionali continua a portare nel cuore questa esperienza” ha detto.

Giovanni Petrucci, Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro ed exallievo salesiano, da parte sua ha ricordato come “il lavoro dei Salesiani è stato duro, nei quartieri problematici e spesso malfamati, dove davvero bisognava lottare”. E ha concluso raccomandando: “dovete essere fieri di appartenere ad un’associazione importante, che ha saputo superare tante difficoltà”.

“Rappresentate un presidio, in una città così difficile – ha fatto eco Paolo Masini, assessore alla scuola e allo sport del Comune di Roma –. Nelle periferie c’è un humus fertilissimo, e così nei giovani, anche se molti non ci credono. Posti come il Borgo hanno la capacità di tirarlo fuori”.

“Abbiamo proprio bisogno di posti come questo – ha aggiunto il Presidente del V Municipio Giammarco Palmieri – in cui le persone si incontrano e fanno un servizio agli altri, creando comunità. Il Borgo è un bastione che educa non solo i ragazzi, ma anche le famiglie”.

Mentre Alfredo Trentalange, ex arbitro internazionale di calcio, ha sottolineato che il Borgo “trasmette quei valori cristiani che sono gli stessi che dovrebbero sempre accompagnare la vita di un atleta e di un dirigente sportivo”.

Da ultimo anche Giovanni Malagò, Presidente del Coni, ha incoraggiato il Borgo a perseguire i

 propri progetti, tra i quali, proprio ieri, se ne è annunciato uno nuovo: la costruzione di una palestra dentro il Borgo, affinché i ragazzi del territorio possano fare sport anche con il freddo o la pioggia. Una palestra da realizzare con i criteri più moderni di sostenibilità ambientale e in modo partecipato, attraverso un percorso che coinvolga Borgo, istituzioni, aziende.


Il video-racconto dell'evento:

 

Il video commemorativo:

 
Salva Segnala Stampa Esci Home