Arance per le missioni

10 tonnellate di agrumi fanno bene!

   Felice esito per l'iniziativa del Gruppo Missionario Giovanile Salesiano “Giovanni Paolo II” di Ancona, intitolata “Arance per le Missioni”. Si tratta dell'ottava edizione del progetto che ha come obiettivo la raccolta fondi da destinare alle Ispettorie Salesiane che lavorano nei paesi più poveri. Quest'anno le arance andranno a finanziare alcuni dei progetti selezionati dall'Ispettoria Italia Centrale, in particolare le missioni salesiane de Il Cairo, in Egitto, e della Siria, dove l'aspro conflitto in corso sta dilaniando il tessuto sociale del paese. È un modo concreto per far nostro il Progetto Missionario ICC-MOR, appena varato.

“Arance per le Missioni” ha abbracciato una rete di vendita estesa su tre province con la piena collaborazione in primis delle altre case salesiane delle Marche, ovvero Civitanova e Macerata. Poi, come sempre, si sono accodate diverse parrocchie del capoluogo e della Provincia (Monsano, Polverigi, San Marcello, Osimo), più altre della provincia di Macerata e di Ascoli. Complessivamente sono stati una trentina i punti vendita che hanno presentato il progetto tra la terza e la quarta domenica di gennaio. I ragazzi del Gruppo, adeguatamente sostenuti da tutte le sezioni dell'Opera di Ancona (animatori, catechisti, Pgs, scout e tantissimi volontari), hanno ricevuto il carico dalla Sicilia e in un paio di giorni hanno insacchettato nelle retine circa dieci tonnellate di agrumi.

Poi tra sabato 16 gennaio e domenica 17, la distribuzione e vendita. Positivo il risultato finale alla luce del grande entusiasmo che, come sempre, ha accompagnato tutte le fasi del lavoro nonostante le difficoltà e soprattutto il freddo che, fortunatamente, non ha portato pioggia e neve nel giorno domenicale di Sant'Antonio Abate, momento chiave di tutta la vendita!
di Andrea Taffi
 
Esci Home