Ancona: serate con gli autori al cinema Italia

Cinecircoli Giovanili Socioculturali-Sezione Regionale Marche

  Lunedì 5 e Martedì 6 Aprile alle 21.15 doppio appuntamento al Cinema Teatro Italia di Ancona per incontrare Adriano Sforzi e Alessandro Valori, che presenteranno le loro opere.

La prima proposta sarà quella di Lunedì 5, con Adriano Sforzi che presenterà il suo singolare L’equilibrio del cucchiaino, docufilm su Bertino Sforzi, che nel 1966 entra nel novero dei migliori equilibristi-giocolieri del mondo e, alla vigilia della partenza per la consacrazione definitiva di “numero uno” decretata da una chiamata per un ingaggio di due anni in America con il Circo Barnum, viene fermato da un’auto che lo travolge spezzandogli una gamba. Ma la sua “ricerca dell’equilibrio” non finisce qui…

Dichiara il regista, suo nipote, raccontando la genesi dell’idea cinematografica: “Passavo giorni interi cercando di imitarlo, sfidando i limiti fisici dell’equilibrio, per riuscire a palleggiare con tre palloni su una bicicletta con una ruota sola facendo scoppiare mille applausi tra il pubblico, come lui. Non ci sono mai riuscito… Un giorno entrando nella sua roulotte al Circo Medrano mi sono imbattuto in 50 anni di super 8 girati da lui, perfettamente conservati, che raccontavano la ricerca “dell’equilibrio” durante tutta la sua vita”. Un’opera che prosegue la poliedrica carrellata proposta quest’anno dalla 28^ edizione della rassegna Frammenti di Festival del circuito regionale Sentieri di Cinema CGS – ACEC, coronandola poi, il 3 Maggio, con la presentazione in sala da parte del regista Krzystof Zanussi del film Foreign body, girato in parte ad Ancona.

Interamente girato nelle Marche è il film al centro della serata del 5 Aprile, “Come saltano i pesci”, che arriverà nella sala del Cinema Italia con il regista Alessandro Valori ed il cast degli attori, tra cui il giovane Simone Riccioni, marchigiano, che anche lo scorso anno ha incontrato il nostro pubblico presentando “E fu sera e fu mattina”.

In “Come saltano i pesci” è protagonista ed interpreta il personaggio di Matteo, un abile meccanico che sogna di essere assunto a Maranello; nel frattempo lavora nell'officina del padre Italo e vive a casa con la madre e una sorellina down, Giulia. La loro vita serena viene interrotta dalla notizia dell'incidente stradale in cui ha perso la vita una persona che appartiene al passato di Italo…. "Il film è un viaggio alla scoperta della parte migliore ma anche, di riflesso, di quella peggiore, dei protagonisti - rivela Valori -; un film sui sentimenti, con una bambina che riesce a tirare fuori il meglio delle persone". 

Anche una sala cinematografica può diventare luogo di incontro e di confronto aperto tra le persone, sul cinema e la sua relazione profonda con la nostra realtà.

Una iniziativa CGS - nichecinematografica – mariposa

 
Salva Segnala Stampa Esci Home